La norma prevista all’art. 68 del Decreto “Cura Italia” e confermata dall’art. 165 del DL Rilancio, prevede lo Stop alle nuove procedure esecutive.

Tuttavia, un pignoramento presso terzi notificato prima dell’entrata in vigore del D.L. (anteriormente all’8 Marzo 2020) produce effetti e, quindi, le somme oggetto di pignoramento rimangono accantonate e se si tratta di un pignoramento ex art. 72-bis DPR 602/73,ovvero un pignoramento del conto corrente come nel suo caso, il terzo procederà al versamento diretto al concessionario.