CFC Legal

Notifica Pec della cartella esattoriale non valida

articolo a cura di:
Giovanni Perilli
Giovanni Perilli

pubblicazione:

agenzia entrate, cartella prescritta, carlo carmine, cfc legal

Il vizio di notifica delle cartelle esattoriali è tra le motivazioni che, più di frequente, determina l’annullamento del debito.

A Rita, professionista di Como, la cartella esattoriale era stata inviata via PEC e in formato pdf. Per questo motivo, dopo aver analizzato la documentazione, l’Avv. Simone Forte ha optato per il ricorso. 

Il Giudice di Pace di Como ha accolto il ricorso, in quanto la notifica della cartella via PEC è illegittima. Il Tribunale ha così cancellato il debito di Rita con ex Equitalia poiché, come riportato dalla Cassazione, “l’intimazione di pagamento risulta priva dell’attestato di conformità”

Oggi Rita è tornata a sorridere e può dedicarsi con ancora più entusiasmo alla crescita del suo business.

Vuoi verificare la tua posizione?

Gestisci e risolvi il tuo debito fiscale

Conosci qualcuno in difficoltà con il fisco? Condividi ora >>

Naviga tra gli altri Casi Risolti: