CFC Legal e Doxa su WallStreet Italia: “Il 95% degli italiani teme “perdite e aggressioni” al risparmio”

articolo a cura di:
Giovanni Perilli
Giovanni Perilli

pubblicazione:

perdite e aggressioni

WallStreet Italia ha appena analizzato e commentato i risultati dell’indagine DOXA (qui il commento video nel corso di Tax Show Live, lo show per imprenditori in onda il mercoledì alle 20.30 su youtube), proposta dalla CFC Garanti dell’Imprenditore, in tema di Tutela Patrimoniale.

Un articolo puntuale che si apre così: “Da grandi patrimoni derivano grandi ansie – di perdite e aggressioni al risparmio. Lo rivela con lampante evidenza statistica un’indagine condotta dal Bva-Doxa su commissione di Cfc Legal, una società specializzata in procedimenti a difesa di cittadini e aziende dall’azione dell’Agenzia delle Entrate.

Il sondaggio, che ha coinvolto in modalità online 300 soggetti in possesso di immobili messi a reddito, quote in società di capitali, auto di lusso, polizze vita, carte di credito gold/platinum/Amex, prodotti d’investimento finanziario, ha rivelato come il 95% di questo campione “di ceto benestante” percepisca un rischio concreto di perdita o aggressione del patrimonio, in particolare (62%) per le somme legate al conto corrente e, in secondo luogo (44%) alla prima casa. La protezione del patrimonio, a livello emotivo, è un’esigenza collegata in primo luogo alla serenità della famiglia (60%) e al futuro dei figli (57%)”.

Scopri di più: Clicca qui e leggi l’intero articolo

——-

Oggi più che mai, e in vista dello Tsunami Fiscale che dal 1° Settembre si scaglierà sulle aziende e sugli imprenditori italiani, siamo chiamati a difenderci dal Fisco. Scopri perchè e come puoi farlo già adesso.

Riduci dell’80% il debito fiscale

Novità Luglio 2022

Grazie al Nuovo Codice della Crisi puoi risolvere il debito maggiore di 500mila euro e pagare il restante 20% nell’arco di 4 o 5 anni

Gestiamo anche inviti a comparire, avvisi di accertamento, cartelle di pagamento, ipoteche, pignoramenti e intimazioni di pagamento maggiori di 100mila euro, riducendone l’importo fino ad eliminarlo al 100%

Accedi Ora Alla Tua Migliore Soluzione