CFC Legal

Fermo amministrativo illegittimo: la sentenza a Varese

articolo a cura di:
Giovanni Perilli
Giovanni Perilli

pubblicazione:

Carlo Carmine, fermo amministrativo - CFC Legal Garanti Del Contribuente

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Le conseguenze sembravano certe: ipoteca e fermo amministrativo. Non altrettanto certo era, tuttavia, quel debito con ex Equitalia. Carlo non aveva mai ricevuto alcuna cartella esattoriale e quell’intimazione di pagamento lo coglieva davvero di sorpresa.

La verifica delle cartelle esattoriali

Cosa fare in questi casi? Di certo, “fidarsi” e pagare il debito non rappresenta la strada giusta. Meglio rivolgersi a un esperto in grado di verificare la vera natura di quella richiesta.

E Carlo, dopo aver fissato un appuntamento presso i nostri uffici di Milano, ha potuto fare chiarezza nella sua posizione debitoria: le cartelle non erano infatti mai state recapitate e risultavano prescritte.

La sentenza: fermo amministrativo e ipoteca annullati

C’erano, dunque, tutti gli elementi per fare ricorso. Chiamata a produrre i documenti di avvenuta notifica, ex Equitalia non è stata in grado di provare l’avvenuta consegna delle cartelle. Il Tribunale di Varese ha pertanto dichiarato illegittimo il debito e, di conseguenza, anche l’ipoteca e il fermo amministrativo.

Per Carlo fermo debito annullato per mancata notifica e intervenuta prescrizione.

Ecco perché è importante verificare sempre i debiti con l’Agenzia delle Entrate Riscossioni. Vizi di notifica e di forma potrebbero portare all’annullamento delle cartelle esattoriali.

Come richiedere la verifica delle cartelle esattoriali[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][ultimate_heading main_heading=”CONTATTACI” spacer=”line_with_icon” spacer_position=”middle” line_height=”1″ icon_type=”custom” icon_img=”id^549|url^https://cfclegal.it/wp-content/uploads/2018/12/scudo-garante.png|caption^null|alt^null|title^scudo garante|description^null” img_width=”48″]

Insieme possiamo Risolvere

[/ultimate_heading][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text][/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Conosci qualcuno in difficoltà con il fisco? Condividi ora >>

Naviga tra gli altri Casi Risolti:

Riduci dell’80% il debito fiscale

Novità Luglio 2022

Grazie al Nuovo Codice della Crisi puoi risolvere il debito maggiore di 500mila euro e pagare il restante 20% nell’arco di 4 o 5 anni

Gestiamo anche inviti a comparire, avvisi di accertamento, cartelle di pagamento, ipoteche, pignoramenti e intimazioni di pagamento maggiori di 100mila euro, riducendone l’importo fino ad eliminarlo al 100%

Accedi Ora Alla Tua Migliore Soluzione