Invito a comparire – una grande opportunità per gli imprenditori

articolo a cura di:
Lodovico Poschi
Lodovico Poschi

pubblicazione:

Invito a Comparire Grande Opportunità

Da poco introdotto nel panorama giuridico italiano, l invito a comparire costituisce un grande passo avanti per il diritto alla difesa dell’imprenditore. Esso, così come evidenziato dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione va a colmare l’esistenza di un vuoto di tutela del contribuente rispetto all’azione del Fisco.

L’invito a comparire anticipa di fatto i contenuti dell’avviso di accertamento ed è proprio questa sua natura a diventare una “opportunità” straordinaria per gli imprenditori.

Invito a comparire, grande opportunità per l’imprenditore

Un avviso di accertamento è come schiaffo in faccia che non ti aspetti, capace inevitabilmente di procurare smarrimento e angoscia ma che non deve nel modo più assoluto rischiare di metterti K.O. Arriva spesso inaspettato, spesso e volentieri è un autentico fulmine a ciel sereno.

Se ti dovesse accadere una cosa del genere, con un ammontare del debito notificato superiore ai 100 mila euro, il consiglio che possiamo darti e di non startene con le mani in mano.  

Vale sempre la pena leggere nelle pieghe quell’avviso che hai ricevuto per individuare cosa non va e prendere le giuste contromisure. 

Noi possiamo aiutarti in questo, compila il form e sarai richiamato da un professionista specializzato.

Invito a comparire per annullare l’avviso di accertamento

Ma c’è un’altra cosa che devi sapere. Con l’introduzione dell’invito a comparire è possibile annullare un avviso di accertamento ancor prima di averlo ricevuto. 

Che cosa cambia? Tantissimo. Adesso, infatti, il Fisco è costretto a prendere contatti con il cittadino per consentire a quest’ultimo l’esercizio del proprio diritto di difesa in forma “anticipata”.

Una prassi in grado anche di bloccare, nella migliore della ipotesi, l’emissione del successivo avviso di accertamento.

Invito a comparire, da qui parte la tua strategia difensiva  

Oltre che annullare l’avviso di accertamento, aderendo all’invito a comparire potrai anche cercare di raggiungere un accordo “transattivo” con il Fisco, che potrà portare a una consistente riduzione dell’originaria richiesta economica, pari, come minimo, al 30%.

Adesso questa possibilità esiste e si trasforma in una grande opportunità. 

L invito a comparire consente di definire, in via anticipata, la strategia difensiva e nel contempo a ottenere un risparmio economico immediato e in alcuni casi molto consistente.

Non tergiversare, la mossa vincente è giocare d’anticipo

L’importanza dell’invito a comparire è spiegata nel terzo capitolo del libro “Gestisci e risolvi con l’Agenzia delle Entrate per imprenditori”, del Dott. Carlo Carmine e dell’Avv. Simone Forte.

(clicca qui e scopri come scaricarlo gratuitamente).

In ogni caso, gestire in anticipo il debito con Agenzia delle Entrate/Riscossione è sempre una mossa vincente

Spesso e volentieri opporsi all’avviso di accertamento conviene. 

L’eventuale percorso giudiziale, secondo i dati dello stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze, 1 volta su 2 consente all’imprenditore di annullare totalmente o parzialmente il debito tributario. 

Fatti affiancare da un professionista specializzato, in grado di mettere a disposizione la sua grande esperienza.

Clicca qui per gestire e risolvere il tuo debito con il Fisco. 

 

Gestisci e Risolvi con Agenzia delle Entrate