8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480

Forbes dedica la copertina a CFC – Crisi Fiscale d’Impresa, il gruppo fondato da Carlo Carmine ancora fra le 100 eccellenze legal in Italia

articolo a cura di:
Lodovico Poschi
Lodovico Poschi

pubblicazione:

Forbes dedica la copertina a CFC - Crisi Fiscale d'Impresa, il gruppo fondato da Carlo Carmine ancora fra le 100 eccellenze legal in Italia
Forbes 100 Professionals 2022

CFC Group si conferma leader in Italia nel campo dell’assistenza legale specializzata nella gestione delle posizioni debitorie con il Fisco per conto delle imprese. 

Lo certifica Forbes, la prestigiosa rivista di economia, che per il secondo anno consecutivo ci ha inserito fra le 100 eccellenze legal in Italia. Con un elemento in più: la copertina del numero di marzo, appena uscito in edicola, è dedicata al nostro founder, Carlo Carmine.

Si tratta di un riconoscimento di valore assoluto per il gruppo fondato 20 anni fa da Carlo Carmine e Simone Forte. Gruppo che oggi conta una rete di 368 professionisti tra avvocati, commercialisti e difensori patrimoniali.

CFC Legal ha come obiettivo quello di aiutare le imprese a gestire e risolvere le proprie posizioni debitorie con l’Agenzia delle Entrate/Riscossione.

Il core business dell’azienda è aiutare gli imprenditori a tutelare il proprio patrimonio e a gestire il debito fiscale.

Crediamo che le aziende – precisa il dott. Carmine – siano la spina dorsale della nostra economia, per questo riteniamo doveroso tutelarle, affinché il patrimonio degli imprenditori possa continuare a dare valore alla società.

Alla luce del momento di crisi che stiamo vivendo è prioritario aiutare gli imprenditori a risolvere i propri problemi con l’Agenzia delle Entrate ed ex Equitalia. Vorremmo che tutti coloro i quali, con tanto sacrificio portano avanti un’impresa, possono ritornare a concentrare le proprie energie sull’attività che svolgono, con l’obiettivo di produrre ricchezza e creare più opportunità di lavoro a beneficio di tutti”.

CFC Legal, un’azienda in continua crescita

Ad oggi, CFC Legal ha aiutato oltre 700 aziende a ritrovare slancio.

Amiamo definirci la prima azienda legale in Italia. E il segreto del nostro successo è stato l’utilizzo efficace dei nuovi strumenti di comunicazione” racconta Carlo Carmine nell’intervista rilasciata a Forbes. “A un certo punto ho deciso di trasformarmi da professionista super specializzato quale ero a imprenditore, ragionando per delega. Io mi definisco un ‘tuttologo esperto’, tradotto: invece di essere esperto di una sola materia, ho voluto comprendere tutte le dinamiche di un’azienda per poi saper delegare e arrivare a creare un qualcosa che potesse rimanere nel tempo”.

Tutto è partito quando, a 18 anni, Carlo si trasferisce da Napoli a Milano per frequentare l’Università Bocconi. Era il 1993. Il suo obiettivo era diventare un esperto fiscalista internazionale. 

I miei genitori – racconta Carlo – non avevano la prima media e la professione di commercialista e di avvocato era vista come un punto di arrivo. Mio padre era un piccolo commerciante e compresi fin da ragazzo che il tema delle tasse toccava in maniera importante la vita degli imprenditori, così decisi di specializzarmi in questo campo”.

Gli anni dell’università passano veloci, con una formazione affinata con un master del Sole 24 Ore. 

La mia prima esperienza è stata in Kpmg – continua Carmine – e nei primi sei mesi guadagnavo 600mila lire. In quel periodo, iniziai a scrivere sulle riviste e fui chiamato da Deloitte per entrare nel settore della fiscalità internazionale”. 

Una carriera avviata che tuttavia conosce lo sgambetto della storia: “Nel 2001, esattamente il 10 settembre, facemmo l’inaugurazione del mio studio di fiscalità internazionale. Il giorno dopo caddero le Torri Gemelle e il mondo non fu più lo stesso. Iniziò quindi un periodo complesso e mi accorsi che i risultati economici non erano in linea con tutti gli sforzi che avevo fatto per formarmi”.

La svolta arriva nel 2017, quando la moglie, Alina Quintana, gli consiglia di partecipare a un corso di scrittura per libri.

Così nel 2018 esce Liberati da Equitalia, nel 2019 arriva Difendi i tuoi soldi per sempre con il trust, nel 2020 Da professionista a imprenditore – In 24 Ore con la formula W.i.a.c. e nel 2022 Gestisci e risolvi con Agenzia delle Entrate scritto a quattro mani con l’Avvocato Simone Forte.

Nel 2018 – aggiunge Carlo – ho frequentato corsi sul funnel marketing negli Stati Uniti d’America e altri nell’ambito della comunicazione con persone che, per me, sono i più grandi, come Roberto Re, Mirko Gasparotto, Michele Tampieri, Gianluca Lo Stimolo e Giacomo Bruno. La cosa incredibile è che, nel giro di due anni, siamo passati da un fatturato annuo di studio di 200-300mila euro ad accordi per oltre 10 milioni in un anno grazie all’applicazione delle strategie di Funnel Social Marketing coordinate da Giovanni Perilli. Avevamo scalato il mercato e, nel giro di cinque anni, siamo passati da essere in 5-6 a circa 80 persone”.

All’apice del successo, l’azienda affronta le difficoltà della pandemia.

CFC Legal investe da subito per avere la possibilità di mantenere una piena operatività in smart working. 

Siamo stati talmente precoci che, ironia della sorte, abbiamo finito di acquistare le attrezzature appena prima che il governo varasse le agevolazioni. Poi sono arrivate nuove difficoltà, con la moratoria dell’esecutivo per le cartelle del Fisco che di fatto ha paralizzato l’attività principale di CFC Legal: dall’8 marzo 2020, infatti, nessun imprenditore era obbligato a pagare i debiti con Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Entrate Riscossione. È stato un periodo difficile a livello emotivo – ammette Carmine – e non solo finanziario, però noi ne abbiamo approfittato per investire, trasformando l’azienda e preparandola alla ripartenza”.

Questo è il periodo in cui nasce l’intuizione di TaxShowLive, un format TV a cadenza bisettimanale trasmesso in diretta su BFC Forbes (canale 511 di Sky) che ospita importanti nomi del mondo della politica, del giornalismo e dell’economia italiana. 

Un modo per mantenere la nostra azienda al centro della scena – commenta Carmine anche nella prospettiva di un 2022 dove il lavoro è destinato a tornare importante, dal momento che il Fisco riprenderà l’attività di riscossione con l’obiettivo di recuperare 18 miliardi di euro, praticamente la stessa cifra del 2019 che, di fatto, dal 2020 è stata bloccata dalla moratoria”.

Il 2022 sarà un periodo di grandi opportunità per gli imprenditori. 

Questo anche grazie a un intervento governativo che ha introdotto nuovi strumenti per gestire la crisi fiscale d’impresa levando l’etichetta del fallito a titolari di aziende in difficoltà. Fino a dicembre 2020, infatti, chi aveva debiti con fornitori e Fisco poteva andare in Tribunale e proporre un concordato preventivo, con il saldo del solo 30-40% verso i fornitori, e poteva ottenere il loro assenso”.

Molto più difficilmente, invece, si poteva ottenere l’assenso da parte dell’amministrazione finanziaria, con la conseguenza che, per molte aziende, il tribunale finiva con il dichiararne il fallimento. Ora, però, pur senza l’assenso dell’Agenzia delle Entrate, basta l’OK del giudice per ridurre i debiti anche verso il fisco, così l’imprenditore può ripartire. Ecco perché noi di CFC Legal abbiamo definito questa opportunità come il vero saldo e stralcio per le aziende”.

In seguito alla pandemia – prosegue Carlo – ci sono filiere distrutte, come per esempio la ristorazione, l’edilizia e il turismo. Però crediamo che ora avremo davanti a noi 3-5 anni davvero importantissimi durante i quali molti imprenditori riusciranno a rialzarsi”.

La sua voglia di condividere e del fare del bene lo ha spinto nell’ultimo triennio a pensare a una nuova sfida: quella di TrustMeUp, piattaforma internazionale, basata sulla blockchain che ha lo scopo di raddoppiare le donazioni nel mondo e sostenere chi, anche a causa delle sfide economiche che caratterizzano questo tempo, ha bisogno dell’aiuto dell’uomo.

Gestisci e Risolvi con il Fisco