Come opporsi ad un Pignoramento Presso Terzi

articolo a cura di:
Giovanni Perilli
Giovanni Perilli

pubblicazione:

opporsi ad un Pignoramento

Come opporsi ad un pignoramento presso terzi.

Ti sei recato presso uno sportello bancomat e ti sei accorto di non poter prelevare perché il tuo conto corrente è bloccato? Un tuo cliente ti ha avvisato che non può pagare la fattura perché ha subito un pignoramento presso terzi?

Come hai già avuto modo di vedere precedentemente, spesso (fortunatamente per te) l’Agenzia delle Entrate-Riscossione (AdER) commette diversi errori.

Ho deciso di raccontarti la storia di Franco, imprenditore lombardo, che dopo anni di sacrifici volti a sostenere la propria azienda ha ricevuto un pignoramento dei crediti presso terzi sul conto corrente aziendale.

Puoi immaginare il suo stato di ansia e vera e propria disperazione quando, a fine mese, non aveva la possibilità di pagare lo stipendio dei suoi dipendenti oppure incassare la fattura dei suoi fornitori. Quando un giorno, decise di affidarsi a me per la proposizione di un ricorso in opposizione a tale pignoramento.

A distanza di qualche settimana, il giudice, ravvisando l’illegittimità dell’atto, sospendeva la procedura esecutiva e ordinava all’Agenzia delle Entrate Riscossione di depositare le prove necessarie al fine di verificare la correttezza della procedura, con tutta la documentazione in originale. Ex Equitalia, non ottemperando a tale onere, ma producendo solo mere copie fotostatiche, fu condannata e il pignoramento definitivamente annullato con la possibilità per Franco di poter utilizzare nuovamente il pignoramento conto corrente.

Anche se hai ricevuto un pignoramento è quindi ancora possibile intervenire! La storia che hai letto la trovi nel terzo capitolo del mio libro dove risponderò anche alle seguenti domande:

👉Cosa si può pignorare?
👉Quando si arriva al pignoramento?
👉Quando perde efficacia il pignoramento?

>> CLICCA QUI e scarica ora gratuitamente il terzo capitolo del libro <<Liberati da Equitalia/AER” e scopri come opporsi ad un pignoramento.

Gestisci e Risolvi con il Fisco

Riduci dell’80% il debito fiscale

Novità Luglio 2022

Grazie al Nuovo Codice della Crisi puoi risolvere il debito maggiore di 500mila euro e pagare il restante 20% nell’arco di 4 o 5 anni

Gestiamo anche inviti a comparire, avvisi di accertamento, cartelle di pagamento, ipoteche, pignoramenti e intimazioni di pagamento maggiori di 100mila euro, riducendone l’importo fino ad eliminarlo al 100%

Accedi Ora Alla Tua Migliore Soluzione