525 mila controlli da Agenzia delle Entrate: ecco a chi arriveranno

articolo a cura di:
Guglielmo Giuseppe Di Giovanni
Guglielmo Giuseppe Di Giovanni

pubblicazione:

Blog CFC - 525 mila Controlli da Agenzia delle Entrate

525 mila controlli in arrivo: l’Agenzia delle Entrate ha iniziato il nuovo anno alzando i propri obiettivi di budget rispetto agli anni scorsi. Tutto questo senza in alcun modo considerare che l’imprenditoria italiana non è più quella del 2019, anno precedente la pandemia. 

Infatti, nonostante il COVID-19 abbia messo in ginocchio l’Italia intera, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha imposto agli Uffici non solo di raggiungere, ma addirittura di superare il numero di controlli effettuati prima della crisi sanitaria ed economica in atto.

Si attendono più di 525.000 controlli, finalizzati a far emergere più di 18 milioni di (presunta) evasione.

Quest’anno più che mai, quindi, l’imprenditore italiano deve tenersi pronto a fronteggiare una vera e propria “tempesta” di avvisi di accertamento, avvisi bonari e inviti a comparire.

Come immaginerai, ognuno di questi atti dell’Agenzia delle Entrate ha le sue peculiarità e, per questo, deve essere affrontato e gestito nel modo più corretto e puntuale possibile e, soprattutto, in modo tempestivo.

Non devi assolutamente perdere tempo, soprattutto quando il Fisco “incalza”!

Ti voglio ricordare con forza che “il tempo è denaro” ogni volta che l’Agenzia delle Entrate punta gli occhi sulla tua “posizione fiscale”.

Solo attivandoti velocemente, infatti, potrai puntare a ridurre la pretesa erariale, fino anche ad azzerarla.

Non farti prendere dall’ansia. Rivolgiti ad un professionista specializzato nel settore che ti aiuterà a fronteggiare al meglio la situazione.

Chiamaci ora!

Gestisci e Risolvi con Agenzia delle Entrate

Riduci dell’80% il debito fiscale

Novità Luglio 2022

Grazie al Nuovo Codice della Crisi puoi risolvere il debito maggiore di 500mila euro e pagare il restante 20% nell’arco di 4 o 5 anni

Gestiamo anche inviti a comparire, avvisi di accertamento, cartelle di pagamento, ipoteche, pignoramenti e intimazioni di pagamento maggiori di 100mila euro, riducendone l’importo fino ad eliminarlo al 100%

Accedi Ora Alla Tua Migliore Soluzione